“Ho dubbi sul valore di V4”. Il ministro EU ceko, Bek, sul gruppo Visegrad4

Alla presidenza del Consiglio d'Europa nel secondo semestre, il ministro ceko Bek vuole allentare i rapporti con i Paesi Visegrad 4. E rafforzare quelli con i 'padroni della borsa'?

“Ho dubbi sul valore di V4”. Il ministro EU ceko, Bek, sul gruppo Visegrad4

PRAGA – “A mio parere, il gruppo Visegrad4 è sopravvalutato‘. Lo ha detto il neo-ministro per gli affari Europei Ceko, Mikuláš Bek. La dichiarazione, importante per gli equilibri anche all’interno del contesto dei Paesi CEE (Central East Europe) è stata fatta ad una intervista al giornale online Aktualne.cz. Secondo Bek sarà importante per la Repubblica […]

No alla ricollocazione obbligatoria di immigrati illegali

Il governo polacco si oppone senza dubbi al ricollocamento obbligatorio degli immigrati arrivati in Europa. Una comunicazione ufficiale è stata inviata alla Commissione Europea. SI allarga il fronte della Nazioni contrarie alla ricollocazione obbligatoria

No alla ricollocazione obbligatoria di immigrati illegali

WARSAW – Con molta decisione, la Polonia ha ufficialmente comunicato alla Commissione Europea che si oppone al “ricollocamento obbligatorio degli immigrati irregolari in Unione europea“. La richiesta era stata avanzata dagli Stati del Sud Europa, oggetto di arrivi illegali di immigrati e formalizzata dalla attuale presidenza della UE dal progetto ‘New Pact on Migration‘ sostanzialmente […]

Polonia, Ungheria e Paesi V4 in pieno accordo

Polonia, Ungheria e Paesi V4 in pieno accordo

BUDAPEST – Pieno accordo tra Ungheria, Polonia, Rep Ceka e Rep Slovacca (i cosiddetti Paesi del Gruppo Visergrad 4, V4) in merito alle politiche nazionali su immigrazione, sicurezza, economia ed atteggiamento verso la Brexit. Lo scrive il quotidiano online ‘About Hungary’ riportando la dichiarazione del Primo Ministro della Ungheria, Orbàn, secondo cui i Paesi V4 […]

La Corte Europea in favore dell’immigrazione in Europa

La Corte Europea in favore dell’immigrazione in Europa

BRUSSELS – C’è una notizia che non riguarda direttamente la Polonia ma che le ‘arriva’ direttamente contro. E’ la notizia per cui la Corte di Giustizia Europea, nella riunione della Grande Sezione del 6 Settembre (vedi testo), ha bocciato il ricorso di Ungheria e Slovacchia rispetto all’obbligo di ricollocamento degli immigrati arrivati in Europa via […]