E sia: la Narodowy Bank Polski, la banca nazionale ha alzato i tassi di interesse.

Dal 2012 la NBP non alzava i tassi di intesse sui bond nazionali. Ma l'inflazione perdurante ha suggerito la mossa

WARSZAWA – La Banca Nazionale Polacca ha alzato i tassi di interesse la prima volta dal 2012.

Una mossa a sorpresa, la definisce il Financial Times che ha ricordato come solo una settimana fa un panel di economisti aveva escluso tale rialzo.

Questo perchè i fattori economici alla base del rialzo inflazionistico erano di origine esterna, primi fra tutti il rialzo dei prezzi delle materie prime estere.

E’ anche vero che, però, come abbiamo riportato, un gruppo di ex membri della stessa banca centrale, aveva chiesto di intervenire per ‘sfidare’ il rialzo dell’inflazione.

L’aumento è stato di 40 punti base portandolo allo 0,5% dal precedente 0,1%, con il rendimento dei bond a 10 anni a 2.376%.

Controllo dell’inflazione

La mossa della NBP è ovviamente stata suggerita dal tasso di inflazione che è al 5,8% a Settembre 2021 e viste le pressioni mondiali, non accenna a diminuire.

Il controllo dell’inflazione, anche di tipo ‘importata’ come in questo caso, è necessario per preservare il potere di acquisto e, soprattutto, per evitare una spirale inflattiva che potrebbe addirittura degenerare in stagflazione, con aumento dei prezzi a fronte di un inesistente aumento di produttività e PIL.

Quasi immediato il rialzo del zloty nei confronti dell’euro: ci vogliono meno zloty per comprare euro. Per 100€ oggi servono 454,54 pln (servizi di cambio esclusi)

Print Friendly, PDF & Email

Leave a Reply

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.