Olimpiadi: troppi nuotatori inviati a Tokyo (per sbaglio)

Invece di 17 atleti, La federazione polacca manda 21 nuotatori a Tokyo. Adesso ne fa rimpatriare 6.

TOKYO – La federazione polacca di nuoto, la Polswim (link) ha sbagliato i conti. Ed ha mandato a Tokyo 6 atleti in più. Questi stessi atleti adesso sono stati rimpatriati.

Probabilmente molto vergognandosi, il presidente della Federazione Paweł Słomiński ha scritto in una sorta di lettera-scuse pubblica sul sito:

Cari atleti, allenatori, appassionati di nuoto, esprimo grande rammarico, tristezza e amarezza per la situazione relativa alla qualificazione dei nostri giocatori per i Giochi Olimpici di Tokyo. Una situazione del genere non dovrebbe verificarsi e la reazione dei giocatori, le loro emozioni, l’attacco alla Federazione polacca di nuoto (PZP) è per me comprensibile e giustificata”, inizia la lettera di , presidente della Federazione polacca di nuoto.”

Secondo le cronache dei giornali, la Federazione ha inviato 23 atleti a Tokyo mentre per le norme della Federazione internazionale, poteva ammetterne ai giochi solo 17.

Secondo la Reuter, i nomi degli atleti che sono stati rimpatriati, sono: Alicja Tchorz, Bartosz Piszczorowicz, Aleksandra Polanska, Mateusz Chowaniec, Dominika Kossakowska e Jan Holub.

Secondo altre informazioni, si chiedono già le dimissioni del Presidente Słomiński.

Print Friendly, PDF & Email

Leave a Reply

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.