Corona Virus: cosa cambia tra i Paesi di Visegrad

Cambia qualcosa nei collegamenti tra i Paesi del Gruppo V4. In alcuni casi la quarantena è non richiesta

I Paesi dell’Accordo di Visegrad

BUDAPEST – Il governo ungherese ha deciso di modificare le restrizioni per i viaggiatori provenienti dai paesi del Gruppo Visegrad.

I regolamenti precedenti per i viaggiatori dei paesi V4 sono scaduti il ​​30 settembre.

Secondo tali nuove regole, i cittadini ungheresi e i familiari che tornano in Ungheria dalla Repubblica Ceca, Polonia e Slovacchia, se avevano prenotato un alloggio in uno dei paesi V4 prima dell’introduzione delle attuali restrizioni, sono esentati dalla quarantena se presentano un negativo Risultato del test PCR.

Fino al 1 novembre, i cittadini cechi, polacchi e slovacchi che hanno prenotato un alloggio in Ungheria per ottobre prima dell’introduzione delle restrizioni ottengono anche l’esenzione dalla quarantena se presentano un risultato negativo del test PCR, ha aggiunto.

Il decreto del governo entra in vigore martedì.

Nel frattempo, Péter Szijjártó, ministro degli Affari esteri e del commercio, ha affermato che i paesi del gruppo Visegrád stanno lavorando per rafforzare ulteriormente la loro cooperazione nell’affrontare la crisi.

Dopo i colloqui con Tomáš Petříček, il suo omologo ceco, a Praga, il ministro Szijjártó ha affermato: “Siamo d’accordo che dovrebbe essere istituito un meccanismo per coordinare le misure e scambiare esperienze“.

I cittadini cechi che avevano prenotato in precedenza vacanze in Ungheria possono, come il mese scorso, entrare liberamente nel paese a ottobre, ha aggiunto.

Print Friendly, PDF & Email

Leave a Reply

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.