Crisi al governo? Forse. Per la successione a Kaczynski

La colpa pare sia degli animali. Ma probabimente Jaroslaw Kaczynski prepara la sua successione e Zbigniew Ziobro, ministro della Giustizia e possibile sostituto, non ha 'superato ancora l'esame'

WARSZAWA – Pare ci sia crisi dalle parti del governo polacco. Per un confronto tra Jaroslaw Kaczynski, il leader del PiS partito di governo e Zbigniew Ziobro, attualmente ministro di Giustizia e leader del partito Solidarna Polska (Polonia Unita) che sostiene il governo stesso.

Secondo la stampa, la ‘crisi’ sarebbe stata accesa dalla votazione contraria di Solidarna Polska al progetto di legge di norme sugli animali.

Zbigniew Ziobro

Il partito di Ziobro non ha seguito le indicazioni di votazione di maggioranza e ciò dovrebbe avere creato una crisi. Addirittura, sfiorando il ridicolo, qualcuno prospetta elezioni anticipate.

La norma prevede il bando dell’allevamento per animali da pelliccia e la cessazione di export di cibo halal a kosher, le due pratiche religiose una musulmana ed una ebraica per cui l’animale deve essere sgozzato vivo e con il sangue che deve colare dalla giugulare: solo così, a loro parere, l’animale è depurato.

La norma è passata con 356 voti a favore, 75 contro e 18 astensioni.

La questione non è solo ’emotiva’ ma piuttosto economica: la Polonia è il terzo produttore di pellicce dopo Cina e Danimarca (secondo gli attivisti animalisti) e uno dei maggiori esportatori di cibo kosher per la comunità ebraica di Israele ed Europa

Animali o successione politica?

Forse, molto più concreatamente, gli animali c’entrano poco e la questione potrebbe essere la successione al capo indiscusso fin’oggi, Kaczynski, che potrebbe avere dimostrato volontà di ritirarsi dalla vita politica attiva.

All’orizzonte però non pare ci sia n sostituto del tutto affidabile.

Ziobro, che è ministro della Giustizia, quindi un personaggio rilevante, potrebbe avere il ruolo ma ha dimostrato diverse volte atteggiamenti ‘indipendenti’ non ancora accettati dal PiS di governo.

Tra l’altro, Ziobro pare avere una forte influenza sul sistema giudiziario ed investigativo polacco.

Come riporta il Financial Times, ‘pure all’interno del partito Polonia Unita ci sono persone che considerano Ziobro un soggetto capace di fare la qualunque per distruggere i nemici” ha detto Wojciech Szacki di “Polityka Insight”, società di consulenza.

(Zriobro) “Ha conoscenza – ha continuato Szacki di ogni attività investigativa e degli affari di tante persone. Non sono solo i ‘liberal’ (la sinistra, ndr) ad avere paura di lui, ma anche molti a Destra‘.

Secondo questa interpretazione la ‘lotta’ sarebbe quindi per ridimensionare il potere di Ziobro, piuttosto che una legge sugli animali.

Secondo Warsaw Voice, il PiS avrebbe offerto a Ziobro il mantenimento del posto di Ministro di Giustizia ma ridimensionando sia la propria presenza sui media e la propria ricerca di visibilità.

Ma più concretamente rimuovendo Bogdan Swieczkowski, il procuratore generale della Repubblica, quindi colui a capo dei servizi di indagine e fedelissimo di Ziobro, con qualcuno più vicino alla visione politica di Kaczynski anche in vista di un prossimo cambio di leadership al vertice.

Print Friendly, PDF & Email

Leave a Reply

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.