5G in Polonia

Con una prima sperimentazione nella regione della Pomerania, la Polonia si avvia verso la tecnologia 5G

GDYNIA – La Polonia sia appresta ad entrare nell’era del 5G, la telefonia mobile di ultima generazione e di fattura, per adesso, praticamente solo cinese.

E lo fa nella cosiddetta Trójmiasto, ovvero quel terzetto di città nella regione della Pomerania, Gdańsk, Gdynia e Sopot che raccolgono circa 1mln di abitanti e che potranno, quindi beneficiare di questa fase di sperimentazione della nuova tecnologia.

Lo ha fatto sapere la Play tramite il proprio Amministratore delegato, Jean Marc Harion.

Per questa operazione, Play, sta ammodernando circa 100 stazioni radio-trasmittenti.

Play è un operatore mobile fondato in Polonia nel 2007.

I maggiori azionisti del gruppo sono la Novator Partners LLP, un investitore con base a Londra e diretta dall’islandese Thor Bjorgolfsson 

Secondo i dati rilasciati dall’operatore, oggi il 47% della clientela polacca e quindi ritiene piuttosto facile riuscire a fornire velocemente l’offerta 5G.

Tutto dipende dalla disponibilità di cellulari che funzionino a 5G e della autorizzazioni burocratiche ad operare”, ha detto Harion a stooq.pl.

5G: c’è sempre la Cina di mezzo

Il problema di questa tecnologia è la ‘fonte’. Ovvero la Cina.

Il CEO di Play ha confermato che il router “Huawei 5G CPE Pro 2 più recenti”, quindi esattamente individuando quello che per gli USA sono attualmente il maggior pericolo nel campo della info-war: la Huawei.

Proprio su questo tema, la Polonia e gli USA hanno firmato lo scorso settembre un patto per mettere in sicurezza il protocollo 5G nella regione.

la firma del protocollo di Sicurezza 5G tra Pence e Morawiecki

Lo hanno espressamente firmato il Segretario di Stato Mike Pence ed il Primo Ministro Mateusz Morawiecki in occasione della visita del diplomatico americano per le commemorazioni dell’80° anniversario della fine della II GM.

Evidentemente quello che era scritto nel protocollo firmato, ovvero di ‘protezione delle reti da interferenze ed accessi non autorizzati”, di “rigorosa ed indipendente valutazione per la verifica di interferenze da parte di governi stranieri’, di ‘chiara e trasparente proprietà”, devono essere stati verificati e accordati per questo primo stadio di sviluppo.

Print Friendly, PDF & Email

Leave a Reply

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.