Mercato Immobiliare industriale in crescita

La società globale di servizi immobiliari Cushman & Wakefield ha pubblicato la versione completa del suo rapporto Marketbeat sul mercato industriale polacco nella prima metà del 2019.

Un moderno complesso industriale a Varsavia

KRACOV – Ancora segnali positivi per l’economia polacca. E’ quanto emerge dal rapporto ” Marketbeat” della Cushman & Wakefield che ha indicato una serie di dati positivo sul mercato dell’ industrial retail, ovvero sulle superfici destinate ai grandi centri commerciali.

Il mercato, infatti, pare in ottima salute, con un nuovo massimo nel primo semestre del 2019, dove l’impiego di aree industriali è maggiore dei posti vacanti.

Alla fine di giugno 2019, lo stock industriale totale della Polonia ha raggiunto 16,89 milioni di metri quadrati, con un aumento del 18% su base annua e un aumento del 7% rispetto alla fine del 2018.

Mercato in forte crescita

Il mercato industriale ha registrato una forte crescita per oltre cinque anni, guidata in gran parte dall’economia vivace della nazione, dagli ulteriori miglioramenti delle sue infrastrutture di trasporto e l’espansione del commercio elettronico.

Questa crescita è continuata sia sui mercati dei maggiori centri commerciali come Varsavia, l’Alta Slesia, la Polonia centrale, Poznań e Wrocław, che rappresentano l’81% dell’offerta totale della Polonia.

Ma bene pare siano andati anche i mercati regionali più piccoli che stanno vedendo crescere il loro potenziale grazie allo sviluppo di autostrade e autostrade e un più facile accesso al lavoro. 

Nuova mappa logistica

Nuovi luoghi emergono anche sulla mappa logistica della Polonia. 

Questi includono Częstochowa, situato sull’autostrada A1, così come Kielce, dall’autostrada S7, e Legnica, vicino all’autostrada S3, che stanno assistendo a un aumento dell’attività di sviluppo. 

Altre potenziali posizioni prese in considerazione dagli sviluppatori includono Gorzów Wielkopolski e Radom.

L’edificazione di edilizia di tipo industriale, ha segnato un nuovo massimo nella prima metà del 2019, con un totale di 1,09 milioni di mq costruiti in 47 progetti, la più forte nuova fornitura mai registrata nei primi sei mesi di un anno. 

Quasi il 70% di tale totale è stato completato su cinque mercati: Polonia centrale (23%), periferia di Varsavia (14%), Tricity (11%), Breslavia (11%) e Stettino (9%). 

Inoltre, Olsztynek ha visto il completamento di un progetto su larga scala, Hillwood BTS Zalando Lounge (121.000 mq).

L’attività rimane molto solida. Nel secondo trimestre del 2019, si sono avviati progetti per un totale di 680.000 mq e, alla fine di giugno 2019, c’erano 2,24 milioni di mq in costruzione in 70 progetti

Circa il 75% di tale totale è in corso nei seguenti quattro mercati principali: Alta Slesia (26% del gasdotto di sviluppo), Varsavia (18%), Wrocław (16%) e Polonia centrale (16%). 

Tra i mercati regionali più piccoli, la Polonia orientale ha registrato un notevole aumento dell’attività di sviluppo, con oltre 60.000 mq di nuovi completamenti nel primo semestre 2019 e altri 120.000 mq in cantiere.

Posti vacanti a Varsavia

Il tasso più elevato di posti vacanti è stato registrato a Varsavia Inner City (13%), dove la maggior parte di lo spazio disponibile nell’area dei magazzini e uffici è di età superiore a dieci anni. 

I tassi di posti vacanti su altri mercati erano compresi tra il 2% a Breslavia e il 7,5% a Poznań. 

Non ci sono spazi liberi a Stettino e nella Polonia occidentale. 

Un ‘tutto pieno’ che sta incoraggiando gli immobiliaristi sulla via di progetti speculativi, anche se solo sui cinque mercati principali della Polonia.

Leasing in leggera diminuzione

L’attività di leasing totale è stata di oltre 1,8 milioni di metri quadrati, segnando il secondo utilizzo più elevato registrato nei primi sei mesi di un anno ma rappresentando una diminuzione del 14% rispetto allo stesso periodo del 2018.

Ciò è dovuto in gran parte a una scarsità di grandi contratti di locazione per 20.000 – 60.000 mq e una carenza di progetti BTS per oltre 100.000 mq, che sono stati registrati un anno prima. 

Di tutte le regioni, i sobborghi di Wrocław e Varsavia sono in primo piano nel radar degli inquilini, mentre l’Alta Slesia e la Polonia centrale, vedendo meno completamenti BTS su larga scala, stanno assistendo a una discreta attività degli occupanti. 

La raccolta netta, ovvero i nuovi contratti di locazione e le espansioni, hanno rappresentato un totale del 66% del volume dei contratti di leasing, mentre le rinegoziazioni hanno rappresentato il restante 34%. 

Come nell’anno precedente, la domanda è stata in gran parte guidata dagli operatori logistici con una quota del 36% nel volume del leasing.

Gli affitti base ammontano a 2,50-3,80 EUR / mq / mese nella maggior parte dei mercati industriali in Polonia.

Print Friendly, PDF & Email

Leave a Reply

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.