BONN – La crisi del mercato del lavoro, pare inarrestabile in Germania. Nel senso che si cercano lavoratori e che non se ne trovano.

Persino per l’Esercito tedesco, il Deutsches Heer, si cercano volontari per l’arruolamento. E non trovandoli, sta rivolgendo l’attenzione a italiani, polacchi, rumeni.

E’ un progetto che va avanti da qualche tempo, pare in via del tutto segreta, per portare gli effettivi da 179.000 a 198.000 entro il 2024.

E visto che tra lavori a disposizione e solido welfare i giovani tedeschi non paiono sensibili alla divisa, l’attenzione si è rivolta alle fette più grosse di immigrati tra i 255mila polacchi, gli 185mila italiani ed i 155mila rumeni in età compresa tra 18 e 40 anni (fonte: Ministero Interni tedesco citato da Il Sole24Ore).

In effetti, tra le maggiori etnie immigrate, ci sarebbero anche i turchi. Ma l’idea di un esercito che possa volgersi verso mitologie e dettami islamici, non pare preso attualmente in considerazione.

La fattibilità dell’idea è al vaglio. Il rischio è che esporrebbe l’esercito tedesco ad una idiosincrasia del tutto interna ai suoi stessi reparti.

Ecco quindi emergere l’idea che si possa pensare alla creazione di una sorta di ‘Legione Straniera’ sul modello francese.

Polonia: auspicato aumento degli stipendi

Ma questa ricerca di personale presso, sostanzialmente, gli Stati esteri, ha creato le prime reazioni.

In Polonia, esempio, il Ministro della Difesa, Mariusz Błaszczak‎, ha dichiarato che fare parte dell’Esercito polacco deve essere un ‘onore ed un privilegio‘. E per rafforzare il concetto, ha detto che, per ciò, gli stipendi devono essere rivisti al rialzo.

In effetti, secondo un sondaggio fatto da CBOS, i polacchi credono che uno stipendio medio di un ‘soldato’ in Polonia sia di 5,862 złotys (circa 1.340€) al mese.

In realtà, la paga si aggira sui 3,154 zł (737 €) con il grado di maggiore si arriva a 4,250 zł (meno di 1000€).

Viene però evidenziato che gli uomini dell’esercito hanno un trattamento comunque favorevole che ne aumenta il reddito disponibile, in quanto esentati  da diversi obblighi di contribuzione al servizio sociale più altri benefici per sanità ed istruzione.

Secondo quanto riportato dall’agenzia PAP, il Ministro Błaszczak, che ha parlato in occasione del centenario dell’anniversario della cattura dell’aeroporto di Poznan, ha ricordato come nel periodo 2010/2015, quindi sotto il precedente Governo, non ci fossero stati aumenti di stipendio

Print Friendly, PDF & Email

Leave a Reply

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.