Giornata Mondiale contro l’Aids. La Polonia tra i Paesi con meno contagio

La Giornata Mondiale contro l'Aids celebrata anche in Polonia. Che ha un numero di persone oggetto di questa patologia in numero stabile

 

WARSAW – La data del 1° dicembre è dedicata alla Giornata Mondiale contro l’Aids. Istituzionalizzata nel 1998, è una giornata che vuole sensibilizzare la popolazione al problema Aids che, pur se sparito dai media, non è in realtà sparito dalla quotidianità della vita.

Si stima che ci siano nel mondo, oggi, oltre 36 milioni di individui colpiti dal virus e da quanto il virus è stato scoperto, nel 1984, oltre 35  milioni di persone ne sono morte.

La situazione in Europa non pare essere così drammatica. Secondo il ‘Cia Book of Fact 2009,  il record di infezione si ha in Estonia e Ukraina (1.10%), Russia (1%) Lettonia (0,7%) e Portogallo 0,6%).

Polonia a basso tasso di infezione

La Polonia è ritenuto un Paese a ‘alta stabilità infettiva‘, nel senso che non si sono registrati aumenti eclatanti di infezione da Hiv. Secondo i dati rilasciati dal Governo ed avendo a campione il periodo oggetto di raccolta dati che va dal 1985 al 31 Dicembre 2017, in Polonia ci sono stati 22.657 casi di infezione da HIV.  Questo porta il numero degli affetti da questa sindrome da immunodeficienza da 20 a 25.000 casi, inclusi coloro che non sanno di avere il virus.

Nel 2017, 88% dei casi registrati (1.526) erano in capo a uomini e 11.000 pazienti hanno ricevuto la terapia adatta.

Questo perchè la Polonia è stata uno dei primi Paesi dell’area CEE (central-estern-europe) a offrire un ampio e gratuito accesso alla diagnostica per i colpiti dalla patologia con 22 ospedali in grado di somministrare la terapia ART – Anti-RetroViral Therapy.

Secondo il sito governativo di attenzione alla patologia, queste sono le via di infezioni più comunemente registrate:

  • 6.34 casi da infezioni da IDU (injection drug users), ovvero infezioni date dallo scambio di siringhe infette per iniettarsi la droga
  • 3451 caso di infezioni da contatto omosessuale fra uomini
  • 1758 casi da contatti eterosessuali
  • 3558 casi da Aids
  • 1382 casi di morte a causa Aids
Print Friendly, PDF & Email

Leave a Reply

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.