Due anni di ‘500+’: sussidi per la Famiglia che fanno crescere il Paese

Sono quasi due anni, ormai, che il programma Rodzina 500plus (Famiglia 500+) è attivo in Polonia. Un programma varato dal governo con a capo il Primo Ministro Beata Szydło nell’aprile del  2016 e che aveva, e continua ad avere, il compito di sostenere la Famiglia, favorendo in questo senso la procreazione ed il tasso di natalità.

Il programma permette di accedere ad un sussidio di 5oo pln (circa 120€) per ogni figlio successivo al secondo indipendentemente dal reddito. Quindi, ad esempio per due figli si prendono 500pln, per 3, 1000 pln e via dicendo. Il sussidio vale fino alla maggiore età del figlio.

Sono previsti anche casi particolari per accedere al sussidio anche in caso di figlio unico. Si tratta esempio di presenza di un figlio disabile, per cui l’ammontare arriva  1200 pln/mese o reddito familiare inferiore a 800 pln/mese per cui l’integrazione dei 500 pln è ammessa anche in presenza di un solo figlio.

Bambini in aumento

Alla fine di gennaio 2018,  sono stati coperti dal programma più di 3 milioni e mezzo di bambini, esattamente 3.684.000 fino ovviamente ai 18 anni, nati e cresciuti in 2.413.000 famiglie, ovvero  il 53% dei bambini di età inferiore ai 18 anni ha avuto accesso alle prestazioni nell’ambito del programma “Famiglia 500 plus”. (fonte: mpips).

Il maggior numero di fondi erogati sono stati in Mazovia (circa 554,000), Silesia (oltre 383,800) e la Grande Polonia, la regione centro orientale della Nazione (oltre 379,600).

Entro questo periodo, oltre 16,5 miliardi di PLN sono andati alle famiglie nei comuni ‘cittadini’, oltre 14,9 miliardi di PLN nei comuni rurali e oltre 0,915 miliardi di PLN nei comuni rurali-urbani.

Il tasso di natalità è cresciuto

Secondo i dati del Mpips, il Ministero per le Politiche Sociali, nel 2016 sono nati 382.3000 bambini che fa salire il numero dei nuovi nati di 12,900 unità rispetto l’anno precedente con una variazione del tasso di fertilità passato da 1,31 a 1,36: un successo per invertire il tasso di decremento natale che affligge tutti i Paesi europei.

Un successo già dal primo anno di applicazione e proprio per questo, nel 2017, il Governo, pur mantenendo la ‘filosofia di base’ di supporto alle famiglie e ammontare dei 500 pln, ha invece modificato i termini di reddito di accesso ai benefici per evitare casi di redditi familiari tassati con la ‘flat tax’ e che facevano, illegittimamente, accedere al reddito anche per il singolo figlio.

Effetti collaterali? L’economia marcia sostenuta+

A due anni dall’applicazione, la sorpresa che diversi studi hanno evidenziato, è che il reddito aggiuntivo trasferito alle famiglie ed ai singoli con i requisiti, non sono stati tesorizzati, quindi risparmiati in seno alle Famiglie, ma sono piuttosto diventati denaro circolante che è entrato nel circuito economico diventando quindi catalizzatore della espansione economica.

Come sottolineano gli analisti della Banca Nazionale di Polonia nel Rapporto sull’inflazione di marzo 2017, la crescita della crescita dei consumi individuali, oltre al buon umore dei consumatori e al miglioramento del mercato del lavoro, è stata sostenuta dall’impatto del programma “Famiglia 500 plus“.

Il ‘Barometro Finanziario 2017’ della banca Ing, il programma 500+ ha permesso ai beneficiari un aumento del 31% nell’acquisto di abbigliamento, 29% scarpe, 22% vacanze. Mentre un importante altro 22% è andato nella spesa per educazione, con l’acquisto di libri e suporti didattici, oltre che circa un 20% degli importi dedicati ad attività extra-scolastiche

La catena commerciale ‘CCC‘ che vende scarpe, ha indicato un aumento di fatturato del 44% mentre l’intero sistema del commercio ha stimato un aumento di fatturato del 13% nel 2017. La catena di supermercati Biedronka ha anche lei indicato un aumento del fatturato dei propri centri di vendita, frequentati soprattutto da famiglie di medio/basso reddito.

Un trend in positivo rilevato anche dalla agenzia di ‘data intelligence’ Bisnode che citata da Gazeta Prawna ha indicato come ci sia stata una maggior disponibilità di denaro per le famiglie anche nel settore ‘tv e tecnologia‘ con un rinnovo del ‘parco apparecchi tecnologici‘ che non ha riguardato solo prodotti e marchi di bassa qualità, ma piuttosto il contrario.

Pur se pochi, pare che i 500 pln abbiano anche favorito una certa mobilità interna del turismo polacco. Un aumento di presenze è stata verificata nelle spiagge del nord della Polonia. Non solo di famiglie in quanto tali ma anche di viaggi organizzati per ragazzi under 18 con un aumento stimato del 17% (Ing Bank report).

I 5oopln mensili hanno anche favorito un aumento del turismo interno

Ovviamente il livello di integrazione di reddito di 500pln (120€) non permette occasioni di viaggio all’estero ma, a parere dell’associazione degli agenti di viaggio, se questo reddito verrà mantenuto, è probabile un aumento dei viaggi. Che, si stima, saranno per la maggior parte in Europa visto il timore dei polacchi di andare in nazioni islamiche come Egitto o Turchia, benchè a basso costo.

Aumento dei salari, specie per le Donne

Uno strano effetto, forse non immaginato in fase di elaborazione del progetto 500+ è stato quello di un parziale aumento dei salari, specie nelle zone rurali poco sviluppate. Questo perchè si è notato un progressivo abbandono di lavori poco a mal pagati appunto nelle zone rurali meno evolute.

Infatti, un sussidio di magari 1000pln/mese in una famiglia, potevano essere considerati di maggior valore. In questo senso, i datori di lavoro sono stati costretti a concedere, seppur parziali, aumenti di salario per evitare di perdere lavoratori, in un sistema economico che in generale sente la fame di mano d’opera. E tale incremento di reddito ha soprattutto avuto effetto per le donne, le prime a ‘minacciare’ di andare a casa nel perdurare di bassi salari.

Una incremento di reddito generale che è messo in evidenza dalle analisi del 2017 secondo cui nel 2016 il tasso di povertà in Polonia è diminuito al 4,9% ovvero 1,6 punti in meno del 2015

 

Print Friendly, PDF & Email

Leave a Reply

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.