Educazione sessuale nelle scuole polacche

Di fronte alle nuove norme che rendono sensibilmente meno agevole ricorrere all’aborto, si sta facendo strada in Polonia un orientamento – favorito da Ms PO e PSL  – per introdurre l’educazione sessuale obbligatoria.

Secondo questa idea, tale insegnamento dovrebbe partire fin dal sesto grado della scuola obbligatoria con il generico titolo di “conoscenza della vita sessuale umana, i principi della genitorialità e metodi e mezzi di procreazione cosciente consapevole e responsabile“.

Tale progetto, ove trovasse la corretta validazione politica, dovrebbe essere di non meno di 14 ore l’anno, con la possibilità di collaborazione con specialisti esterni, prevenzione, contraccezione e norme di sicurezza, anche su Internet.

Il progetto non è coraggioso, perché vogliamo costruire il più ampio spazio possibile per il dialogo e la discussione, non vogliamo offendere nessuno, vogliamo discutere” – ha detto Monika Wielichowska durante una conferenza stampa nel Sejm, come riportato da PAP.

Come ha aggiunto Aleksandra Śniegocka-Goździk del gruppo “Czarny Protest”, il progetto è quello di garantire la sicurezza di bambini e giovani. Ha informato che il disegno di legge aveva sette punti sostanziali ed esprimeva la speranza che sarebbe stato adottato dal Sejm.

Partiti di maggioranza sensibili al tema

Pur se di iniziativa dell’opposizione di sinistra, pare che il tema abbia trovato un certo riscontro anche tra parlamentari dell’area di governo.

Riporta sempre PAP che la deputata del partito contadino polacco Urszula Pasławska ha sottolineato che “praticamente tutti i partiti di opposizione nel Sejm” hanno sollevato la necessità di introdurre l’educazione sessuale. “Questa legge è, da un lato, il modo di soddisfare queste aspettative, ma anche un grande valore” – ha sottolineato. Secondo lei, il disegno di legge è “sostanziale, non politico“.

In Europa, il tema riveste una certa importanza a cui vengono dedicate importanti risorse e momenti di studio. Qui si può trovare un report del 2013 sulle politiche di sensibilizzazione alla sessualità nei Paesi della UE.

Print Friendly, PDF & Email

Leave a Reply

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.